Assistenza anziani: tre novità in arrivo a Figline e Incisa

Formazione per badanti e assistenti familiari, un elenco delle professionalità e uno Sportello Pronto badante in partenza nelle prossime settimane

Uno sportello informativo sul progetto regionale Pronto badante, un corso di formazione e informazione per assistenti familiari e un elenco comunale delle professionalità a sostegno degli anziani soli in città. Sono queste le tre novità in arrivo a Figline e Incisa Valdarno, dedicate agli anziani del territorio, con particolare attenzione per quelli bisognosi di cure o di assistenza a domicilio.

Il primo di questi tre nuovi progetti a partire sarà il corso di formazione per assistenti familiari, a cura della cooperativa Coop21, che si terrà un giorno a settimana a partire dal 9 novembre, tutti i giovedì pomeriggio, da novembre a dicembre (per un totale di 32 ore di lezioni e 3 ore di tirocinio). L’iscrizione sarà consentita a tutti coloro che vogliono acquisire competenze spendibili nel settore, compresi assistenti familiari e badanti già in servizio sul territorio, per un totale di 20 persone; per i primi è richiesta la residenza a Figline e Incisa Valdarno, mentre per i secondi la  comprovata sede lavorativa nel territorio comunale. Viene richiesta inoltre la conoscenza della lingua italiana e, per i cittadini extracomunitari, il possesso del permesso di soggiorno. Per iscriversi c’è tempo fino al 7 novembre. I moduli e il bando integrale sono reperibili sulla rete civica, all’indirizzo www.comunefiv.it, oppure presso gli Sportelli Facile Fiv di Figline e Incisa. Si precisa che il corso sarà attivato al raggiungimento di un numero minimo di 5 iscrizioni. Ai partecipanti sarà richiesto un contributo di 30 euro, a titolo di compartecipazione al costo del complessivo del corso (coperto dal Comune).

Il percorso formativo si concluderà con un test di verifica delle competenze acquisite e, per chi supererà il test, ci sarà l’iscrizione ad un elenco comunale degli assistenti familiari, che nascerà allo scopo di consentire l’incontro tra la domanda e l’offerta di assistenza per anziani a domicilio. A questo elenco, potranno inoltre iscriversi, dal 15 dicembre e fino al 15 gennaio, anche figure professionali qualificate, come infermieri, Os e Osa, residenti in città. Infine, il terzo progetto in partenza dal 9 novembre è lo Sportello Pronto Badante, una sperimentazione finalizzata a far conoscere i percorsi socio-assistenziali attivati dalla Regione per chi necessita di assistenza e a fornire informazioni sul sostegno economico per l’assunzione di una badante. A curare gratuitamente questo servizio, che partirà in via sperimentale per sei mesi tutti i giovedì presso lo Sportello FacileFiv di Figline in orario 15,30-18, saranno le associazioni Il Giardino, Auser, Anteas e la Croce Rossa di Incisa, assieme alla cooperativa Coop21 e Nomos. Si tratta del primo sportello attivato sul territorio del Valdarno, della Valdisieve e del Chianti.

Si tratta di tre progetti legati da un unico filo conduttore – ha commentato l’assessore alle Politiche sociali, Ottavia Meazzini – e cioè permettere l’incontro tra domanda e offerta di assistenza familiare sul nostro territorio, per anziani poco o per nulla autosufficienti. Il corso di formazione e informazione sul tema, infatti, serve sia a formare personale che già lavora in questo tipo di contesti sia chi si vuole inserire o re-inserire sul mercato del lavoro, acquisendo nuove competenze. Competenze che saranno certificate non solo da un attestato di partecipazione ma anche dall’iscrizione ad un elenco comunale degli assistenti familiari. Invitiamo, quindi, le famiglie a comunicare queste opportunità al proprio personale già in servizio, i cittadini interessati a partecipare al corso e i professionisti socio-sanitari a richiedere l’iscrizione all’elenco, in modo da facilitare la reperibilità di queste figure in caso di bisogno”. 

Lorem ipsum dolor sit amet consecteteur inda special