Pian d’Albero: domenica il 72° anniversario dell’eccidio

Il 19 giugno a Figline la commemorazione dei tragici fatti del 1944 in cui vennero uccise 39 persone

Domenica 19 giugno Figline e Incisa Valdarno ricorderà l’eccidio di Pian d’Albero, appuntamento istituzionale promosso dal Comune per commemorare i 39 cittadini che nel 1944 persero la vita uccisi dalle truppe nazifasciste.

Quella avvenuta sulle colline figlinesi fu una delle principali stragi naziste avvenute nella provincia fiorentina e fu un episodio cruciale nella storia della Brigata partigiana Sinigaglia, che nell’agosto del 1944 sarebbe stata in prima linea nella liberazione di Firenze. A Pian d’Albero vennero uccise 39 persone, compreso il 12enne Aronne Cavicchi, insieme al padre e al nonno. Eppure della vicenda si conosce ancora poco.

Le celebrazioni si terranno quindi domenica con ritrovo delle autorità e della cittadinanza alle 8,30 presso il municipio di Figline, da dove inizierà il trasferimento verso Pian d’Albero: qui, alle 9,30, si svolgerà la cerimonia civile con la deposizione di una corona di fiori in memoria delle vittime, mentre alle 10,45 la commemorazione si sposterà a Sant’Andrea in Campiglia, dove interverranno la sindaca Giulia Mugnai, la presidente del Consiglio comunale Cristina Simoni, Ubaldo Nannucci, vicepresidente dell’Anpi provinciale e Cristoforo Ciracì, presidente della locale sezione Anpi.

A conclusione delle celebrazioni si svolgerà un pranzo presso la sede del Gaib in località Ponte agli Stolli: per prenotazioni rivolgersi all’Anpi entro il 16 giugno (055.915251).

PROGRAMMA COMPLETO